Viareggio, 11 marzo 2017 - I primi a lanciare questo rituale, tanti anni fa, erano bollati come "forcaioli", nel senso di chi marina la scuola. Nel corso del tempo però la moda ha preso campo e oggigiorno sono centinaia e centinaia gli studenti che vanno a Viareggio o a Pisa nel giorno in cui comincia il conto alla rovescia per l'esame di maturità. I "cento giorni" si festeggiano in Toscana in due modi: a Pisa si tocca la lucertola della cattedrale, a Viareggio invece si scirve il voto desiderato sulla sabbia e si getta una manciata di sale in mare. Scaramanzia? Ma in fondo mica ci credono davvero, gli studenti. E' un rito, un qualcosa che o si fa in quell'occasione o non si farà mai più, un momento di condivisione. Anche se non mancano gli educatori che lo ritengono deprecabile.

Ebbene, Viareggio ha deciso di rendere il rito dei cento giorni... una festa "pubblica". Quindici attività commerciali coinvolte lungo tutto il viale Regina Margherita, 10 alberghi che ospitano il giovane pubblico la notte prima dell’evento, un dj set che da un truck parcheggiato in piazza Mazzini offrirà musica e divertimento: questo è «Mak P 100 giorni dall’esame di Stato». la festa - organizzata dal Comune di Viareggio, con la collaborazione dello staff di Egg Party e il supporto di Confcommercio, Federalberghi, Asshotel, Centro commerciale naturale della passeggiata e una cordata di attività commerciali - che accoglierà gli studenti che vorranno celebrare con il tradizionale rito in spiaggia i «100 giorni alla maturità».

Lunedì 13 marzo ricorre per molti maturandi la celebrazione dei 100 giorni dall’esame. Il Comune di Viareggio ha voluto creare un progetto pilota volto ad accogliere ed intrattenere le centinaia di giovani che invadono la città. L’appuntamento è per lunedì 13 marzo dalle 13 alle 17: il belvedere delle maschere prenderà vita con un super dj set curato da dj Mancio e Diego Costabile che faranno saltare la folla con musica giochi e iniziative dedicate ai maturandi. Volto femminile della manifestazione Sara Angelini, vocalist di fama nazionale nominata per l’occasione sacerdotessa della musica che celebrerà il “battesimo delle penne”. Durante l’evento le varie attività commerciali della passeggiata apriranno le porte ai giovani, con promozioni create ad hoc per garantire un felice soggiorno a tutti i ragazzi, mentre dal palco di ora in ora partiranno gli annunci per indicare il locale dove poter rifocillarsi o riposarsi usufruendo dello speciale sconto studenti.

"Un evento che è promozione del turismo e del territorio – commenta l’assessore al Turismo Patrizia Lombardi -. 
Attraverso il coinvolgimento di chi vive realmente l’area dell’evento, abbiamo realizzato una manifestazione che è aggregazione sociale e che mette in evidenza le qualità e le potenzialità di un’area simbolo della città di Viareggio». «Ringrazio tutti quanti hanno voluto darci una mano nell’organizzazione – conclude l’assessore – e in bocca al lupo a tutti i ragazzi che si accingono a superare quest’importante tappa-simbolo della vita: l’esame di maturità".