Viareggio, 4 dicembre 2017 -  I CARRISTI al lavoro per il mito dei Pink Floyd. Sarà costruita negli hangar la copia del gigantesco maiale rosa che, da «Animals» in poi, ha sempre accompagnato i concerti della mitica band. E il maiale uscirà dalla Cittadella del Carnevale perché il prossimo luglio l’ex leader dei Pink, Roger Waters, sarà in concerto al Summer Festival di Lucca.

TRE indizi, si dice, fanno una prova. E a Lucca ormai non si contano più le tracce che portano al nome di Roger Waters per il maxi concerto dell’11 luglio sugli spalti delle Mura, dopo che sono sfumate altre ipotesi, tra cui Paul McCartney e la stessa reunion Waters-Gilmour. Sembra quasi fatta per l’ex bassista e anima dei Pink Floyd, che Mimmo D’Alessandro porterebbe in Italia con due date esclusive: prima a Lucca, poi a Roma.

PROPRIO a Roma viene già dato per certo il suo maxi show a luglio al Circo Massimo, con una capienza di 80mila spettatori. Si tratterebbe della mega produzione di un anno fa, il «Desert Trip» negli Stati Uniti: uno show descritto come epocale che spazia da «The Wall» ad «Animals», «The dark side of the moon» e altri capolavori con una band di musicisti da brivido e una serie di effetti speciali visivi e sonori mai visti. Il 6 luglio è previsto a Londra a Hyde Park. Sarà davvero Waters la stella dell’estate lucchese?

LA CICLIEGINA ciliegina sulla torta dello show però è made in Viareggio. I carristi starebbero preparando una riproduzione del gigantesco e famoso maiale gonfiabile che campeggiava sulla copertina di «Animals» tra le ciminiere della Battersea Power Station di Londra, ma anche negli show di «The Wall». Un simbolo a cui Roger Waters tiene moltissimo. Il maiale dei Pink Floyd potrebbe dunque campeggiare al posto della mitica linguaccia dei Rolling Stones sugli spalti del Balilla, come richiamo per il maxi evento del Lucca Summer Festival 2018, che ricalcherebbe almeno in parte il mancato concerto del 2013 con «The Wall» a ridosso delle Mura urbane.