Perugia, 4 dicembre 2017 - Vittoria all’ultimo respiro. L’artiglio di Falco, entrato nella ripresa, stende l’Ascoli e lancia il Perugia nel gelo del «Curi». Il Grifo conquista altri tre punti (sette nelle ultime tre partite) e risale la classifica nel posticipo di Serie B. Un risultato che porta i biancorossi di Roberto Breda al decimo posto con 22 punti, mentre l’Ascoli resta ultimo a 14.

In avvio migliore l’approccio della squadra di Fiorin, nei primi 15’ pericolosa con Bianchi, Gigliotti e Cinaglia. Poco incisivo il Perugia, che si sblocca al 23’ con un sinistro dalla distanza di Bandinelli parato da Lanni. L’occasione più ghiotta per i grifoni al 28’ in contropiede: Buonaiuto è lanciato in area ma spreca con un dribbling di troppo. Chiudono un primo tempo ricco di falli, due conclusioni di Addae deviate in angolo dal numero uno del Perugia Rosati.

Nella ripresa gioco confuso da entrambe le parti, con le formazioni raccolte a centrocampo. Per l’Ascoli è Mogos a cercare la scossa, mentre biancorossi al 66’ sfiorano la rete con un potente destro di Colombatto. Breda nel finale tenta la mossa Cerri, e il Perugia cresce trovando la vittoria in pieno recupero con una rete di Falco.

PERUGIA (4-3-1-2): Rosati 6.5; Del Prete 6.5, Dossena 6.5, Monaco 6, Pajac 6; Brighi 5.5 (15’st Falco 7), Colombatto 6, Bandinelli 6; Buonaiuto 6 (36’st Cerri 6.5); Di Carmine 5.5, Han 5.5 (40’st Terrani sv). In panchina: Nocchi, Santopadre, Zanon, Casale, Berci, Bianco, Emmanuello, Choe. Allenatore: Breda 6,5

ASCOLI (5-3-1-1): Lanni 6.5; Mogos 6, De Santis 6, Mengoni 6, Gigliotti 6, Cinaglia 6; Bianchi 6, Buzzegoli 6 (42’ st Carpani sv), Addae 6.5; Lores Varela 6.5 (26’st De Feo sv); Santini 6 (26’st Perez sv). In panchina: Ragni, Venditti, Castellano, D’Urso, Baldini, Pinto, Florio, Clemenza. Allenatore: Florin 6

ARBITRO Marini di Roma 6.

RETE: 47’ s.t. Falco

NOTE: spettatori paganti 8182, incasso non comunicato. Ammoniti Bandinelli, De Santis. Angoli: 8-4 per l’Ascoli. Recupero: 3’, 4’