Terni, 31 gennaio 2018 - "Quando il patron Bandecchi mi ha chiamato per chiedermi se me la sentivo di accettare l'incarico gli ho risposto subito di si'. Faccio l'allenatore e mi piace. Ci metterò tutto quello che ho per fare bene": si è presentato così Ferruccio Mariani, scelto per sostituire Sandro Pochesci e condurre alla salvezza la Ternana.

Per Mariani si tratta di una promozione sul campo avendo guidato fino a ieri la Primavera rossoverde. "So che prima di affidarmi i ragazzi è stato chiesto anche il parere di Pochesci", tanto per sgomberare il campo dall'ipotesi "golpe". "Nello spogliatoio ho trovato un ambiente tranquillo. Ho detto ai ragazzi che bisogna fare gruppo. Dobbiamo tirarci fuori da questa posizione di classifica e giocherà chi lo meriterà. Gestisco il calcio come la famiglia. Ho dei figli e do regole che vanno rispettate. Non si manca di rispetto e si lavora".

L'esonero di Pochesci e la posizione di classifica preoccupante figlia dei 22 punti hanno portato oggi un gruppo di tifosi a protestare contro società, squadra e nuovo tecnico: "Dobbiamo fare punti, risalire in classifica e portare quei tifosi che oggi giustamente ci hanno contestato a batterci le mani. Questo è il nostro obiettivo da qui in avanti".