Perugia, 30 novembre 2017 - Sconfitta-choc, in Tim Cup, al Dacia Arena di Udine. Il Perugia torna a casa con otto gol difficili da digerire. E pensare che, sembra difficile da credere, per sessanta minuti il Grifo è stato in partita: la svolta è stata la concessione del rigore (generoso) all’Udinese sul 4-3. Il Perugia parte bene ma alla prima fiammata avversaria è già in svantaggio. Basta un corner per andare sotto: Danilo di testa fa secco prima Zanon e poi Rosati e porta avanti i bianconeri (17’).

Il Perugia prova a rimettersi in carreggiata, Falco illumina Cerri, l’attaccante al limite dell’area viene steso ma l’arbitro lascia correre (30’). Dalla possibilità del pareggio al raddoppio: stavolta su rigore con Maxi Lopez (34’). L’Udinese si esalta e fa tris con Lasagna (40’). In chiusura di tempo il Perugia accorcia su rigore con Cerri e fa 3-1 (45’pt). Nella ripresa ci pensa Maxi Lopez che sigla in apertura il 4-1 (4’st), ma il Grifo torna in partita con Bianco (10’st) e Mustacchio (15’st). Sul 4-3, Nasca concede un penalty per fallo di mano di Emmanuello e Maxi Lopez dal dischetto segna la rete del 5-3 (18’st). L’attaccante, di testa, fa pure il 6-3 (26’st). Alla festa finale si aggiungono pure Ingelsson (37’st) e Jankto (41’st).