Perugia, 16 settembre 2017 - Quando lo speaker del Curi nella ripresa lo richiama erroneamente in panchina per la sostituzione, lo stadio si alza in piedi per applaudirlo. Cristian Buonaiuto ha già servito un «assist» per Han e siglato una meravigliosa doppietta. L'ovazione per l'esterno biancorosso arriva poco più tardi, al fischio finale della partita contro il Parma, battuto con un secco 3-0. E' il giorno di Cristian, è la sua gara perfetta. Maturità, classe, potenza. Arrivato l'anno scorso in biancorosso, l'attaccante classe 1992  oggi si è preso con sacrificio e determinazione la maglia da titolare. Ringraziando a suo modo l 'allenatore Federico Giunti: tiro a volo che batte sulla traversa e si trasforma in assist per il vantaggio di Han. Poi due dribbling, entrambi da far mancare il fiato, e due volte palla all'angolino alla sinistra dell'incolpevole Frattali. Il Perugia domina e travolge il Parma (alla sua seconda sconfitta consecutiva) nella quarta giornata di Serie B. Tre punti meritati e mai in discussione, che portano i Grifoni  al comando della classifica con 10 punti alla pari di Frosinone e Carpi. 

Primo tempo di marca biancorossa. Decide ancora Han, 18 anni, talento da vendere. Il coreano  questa volta ci mette la testa e ribadisce in rete un gran tiro di Buonaiuto dalla sinistra, respinto dalla traversa prima del tap in vincente del bomber biancorosso.  È la quinta rete in campionato del gioiello del Grifo, arrivato in prestito dal Cagliari.  L'asso della Nazionale della Nord Corea e del Perugia è ovunque e avrebbe potuto segnare ancora, soprattutto quando Di Carmine si invola verso la porta ma decide di calciare (e non servire Han) e l'occasione sfuma. Lo stesso attaccante biancorosso fallisce il raddoppio, a tu per tu con il portiere. Nel mezzo, l'uscita per infortunio di Brighi, sostituito da Bianco. 

Nella ripresa il Parma ci prova, ma deve fare i conti con il piede fatato del ragazzo che ascolta musica prima della partita. Trascorroro infatti soltanto 5 minuti dall'avvio del secondo tempo e il Curi esplode ancora di gioia: Buonaiuto stoppa di petto, manda in tilt Scaglia e fa partite un tiro che Frattali può soltanto guardare entrare in rete.  D'Aversa manda dentro Scozzarella e Di Gaudio, ma un paio di buone occasioni create in area non fermano i biancorossi che vanno sul definitivo 3-0 ancora con Buonaiuto. Ancora con una prodezza in contropiede. Il Parma ci prova, almeno per protarsi a casa la rete della bandiera, ma Rosati in grande spolvero chiude la porta. Giunti può sorridere a fine gara. Con un Buonaiuto così...

 

 

PERUGIA (4-3-1-2): Rosati 7; Zanon 6.5, Monaco 6.5, Volta 6.5, Pajac 6.5 (34’st Casale sv); Colombatto 6.5, Brighi 6 (31’pt Bianco 6), Bandinelli 6.5; Buonaiuto 8.5; Han 6.5 (14’st Mustacchio 6), Di Carmine 6.5. In panchina: Nocchi, Santopadre, Coccolo, Emmanuello, Dossena, Frick. Allenatore: Giunti 7.5
 PARMA (4-3-3): Frattali 5; Iacopini 5, Di Cesare 5, Gagliolo 5, Scaglia 5; Dezi 5, Munari 5 (12’st Di Gaudio 5,5), Barilla’ 5.5 (12’st Scozzarella 5.5); Siligardi 5 (28’st Ceravolo sv), Baraye’ 5, Calaio’ 5. In panchina: Nardi, Copari, Lucarelli, Mazzocchi, Frediani, Nocciolini, Insigne, Germoni, Sierralta. Allenatore: D’Aversa 5 
ARBITRO: Ghersini di Genova 6 
RETI: 18’pt Han, 6’st e 23’st Buonaiuto 
NOTE: cielo prevalentemente nuvoloso. Spettatori paganti 8690 (5831 abbonati). Ammoniti Volta, Munari, Di Cesare, Monaco. Angoli 4-10. Recupero pt 2’, st 3’