Perugia, 5 aprile - La filiera agroalimentare «Food Italiae» lanciata dal Gruppo Grigi ha fatto il suo debutto anche ad Agriumbria. Si tratta di sette brand tra cui vino, birra, salumi, uova, pasta biologica, farine e polli, caratterizzati e accomunati da alti livelli di qualità e sicurezza alimentare. Circa trecento prodotti marchiati Cantina Benedetti&Grigi, Birra Amèna, Antica Foma, Casetta Rossa, Aliveris, Molino Gatti e Pollo rurale. «Si tratta – ha spiegato Daniele Grigi, titolare del Gruppo – di una filiera verticale che vuole andare incontro alle esigenze del consumatore. Sulle etichette sono infatti contenute tutte le informazioni relative al prodotto. Solo per fare un esempio: dove è stato realizzato, cosa e quanto ha mangiato l’animale o dove è stato allevato». Tipicità  e legame con il territorio, tracciabilità e trasparenza sembrano insomma essere le parole chiave del Gruppo Grigi per la sua filiera «Food Italiae». Grigi ha presentato anche la nuova linea di mangimi biologici del Gruppo di Bastia. La produzione e commercializzazione di alimenti zootecnici è comunque lo storico core business dell’azienda. Un’attività che riveste ancora oggi un ruolo fondamentale all’interno dell’azienda. «Noi nasciamo producendo e trasformando cereali – ha concluso Grigi – e la mangimistica è stata la nostra attività di partenza. In questo settore, entro settembre, porteremo a termine un investimento importante sullo stabilimento Valigi di Pontenuovo di Torgiano. Lanceremo un’industria iper moderna, uno dei primi mangimifici in Italia 4.0.».