Perugia, 10 settembre 2017 - FORTUNATAMENTE il 43enne in vacanza a Perugia potrà tornare a casa senza conseguenze, ma di certo l’incidente di cui è rimasto vittima ieri mattina in centro storico poteva avere esiti ben più drammatici. L’uomo stava passeggiando in piazza Piccinino quando, passando nei pressi di un cantiere è stato colpito alla testa – fortunatamente non in pieno – da un giunto che si è staccato dall’impalcatura che gli operai stavano montando.

IMMEDIATA la chiamata al 118 e l’intervento dei sanitari che hanno trasportato il 43enne al pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia dove è stato trattenuto in osservazione per un trauma cranico, non grave.

SUL LUOGO sono arrivati anche i poliziotti della squadra Volante che hanno proceduto ad effettuare tutti i rilievi del caso e hanno ascoltato la ricostruzione dell’accaduto che gli operai presenti hanno fornito. Secondo quanto emerso, il pezzo, pesantissimo, si sarebbe staccato forse perché non ancorato bene dal «quarto piano» del ponteggio in fase di realizzazione a palazzo Salvatori in piazza Piccinino. I poliziotti si sono trattenuti a lungo sul luogo del fatto e, in un secondo momento, anche i vigili del fuoco hanno effettuato un controllo per verificare che le condizioni di sicurezza fossero state rispettate. Ed è stato proprio il responsabile della sicurezza, l’ingegner Paolo Salvetti ad aver puntualizzato che era tutto a posto. Le indagini, ad ogni modo, proseguono, e dopo l’incidente la piazza è stata transennata per qualche ora, per la rimozione di alcuni oggetti. Il turista, pur essendo stato colpito alla nuca, non è stato preso in pieno dal giunto ma, è evidente il pericolo corso. Le precauzioni di sicurezza, per un cantiere in pieno centro dove passano centinaia di persone, devono essere assolute.

Fra. Mar.