Norcia (Perugia), 5 giugno 2017 - Intervento di soccorso dei vigili del fuoco sulla montagna di Forca Canapine, tra San Pellegrino e Castelluccio di Norcia, per aiutare un allevatore che aveva necessità di acqua per una quarantina di cavalli al pascolo. Attraverso la provinciale 477, i vigili del fuoco hanno raggiunto con un'autobotte il valico. Hanno così portato l'acqua per dissetare i cavalli e altro bestiame.

Dopo il sisma molte sorgenti sono scomparse sui Sibillini, creando dei disagi notevoli e l'assenza di piogge degli ultimi giorni ha aggravato la situazione. Un problema che al momento non interessa gli allevatori saliti al Pian Grande. «Qui l'acqua per i nostri animali c'è, ma in altre zone sta diventando un guaio serio», racconta Augusto Coccia, uno dei primi ad essere tornati a Castelluccio con i suoi bovini. L'assenza di precipitazioni «sta invece accelerando la fioritura e se non pioverà a breve il rischio sarà quello di avere i prati fioriti solo per pochi giorni», dice, invece, Gianni Coccia, il portavoce degli agricoltori.