Terni, 19 aprile 2017 - Roberto Benigni e Nicoletta Braschi hanno querelato il conduttore di «Report», Sigfrido Ranucci, e il giornalista Giorgio Mottola, autore del servizio di lunedì. «Nell’interesse dei signori Nicoletta Braschi e Roberto Benigni, sia in proprio che quali soci di Melampo Cinematografica S.r.l. – scrive l’avvocato Michele Gentiloni Silveri – ho ricevuto mandato di sporgere querela presso la Procura della Repubblica di Roma nei confronti dei dottori Giorgio Mottola e Sigfrido Ranucci, nonché di chiunque altro abbia con loro concorso o cooperato, in relazione alle notizie false e gravemente diffamatorie diffuse nel corso della puntata del 17 aprile 2017 della trasmissione Report».

«NON ABBIAMO mai detto che Benigni ha usufruito di finanziamenti pubblici per ristrutturare gli studi di Papigno – replica Ranucci –. I dieci milioni di fondi pubblici, citati dal sindaco, sono serviti per bonificare e sistemare il contesto intorno all’operazione».