HOMEPAGE > Toscana > Principe cerca casa William sceglie Siena

Principe cerca casa
William sceglie Siena

Il principe William d'Inghilterra, starebbe per comprare la tenuta della Selva, nel senese. La proprietà chiantigiana del Conte Masi de Vargas Machuca che stava per essere acquistata dal Presidente Silvio Berlusconi

Stampa l'articolo Invia per e-mail Clicca due volte su qualsiasi
parola di questo articolo per
visualizzare una sua definizione
tratta dai dizionari Zanichelli
| | condividi
William e Kate: il fatidico momento dell'anello (REUTERS POOL)

Siena, 29 maggio 2001 - Il Principe William d'Inghilterra starebbe per comprare la tenuta della Selva, la proprietà chiantigiana del Conte Masi de Vargas Machuca che stava già per essere acquistata l'anno scorso dal Presidente Silvio Berlusconi.

E quanto si legge in una notizia pubblica dal sito web di Vanity Fair secondo cui il principe potrebbe pagare un prezzo attorno ai 25 milioni di euro.

Secondo Vanity Fair, a trattare vendita esclusiva della tenuta (che ha una superficie di circa 900) sarebbe Alessandro Proto, titolare della Alessandro Proto Consulting, nuovo fondo di Private equity al servizio della piccola impresa, noto per aver fatto acquistare a Brad Pitt una villa da 32 milioni in Valpolicella.

AGI


Oggi 15°
Domani 15°
Previsioni a cura del centro Epson Meteo
Articoli correlati
Ultim'ora
oggi
domani
Mediocre
Accettabile

Tutte le previsioni

Speciale Campionato di Giornalismo

Visualizza tutti gli annunci

10/12/2011 - Firenze

Agenti

Ciodue Italia S.P.A.

10/12/2011 - Firenze

Personale da inserire nel settore vendite

Brandini Spa

09/12/2011 - Firenze

Coordinatore di servizi per minori

Dvf

03/12/2011 - Firenze

Consulenti di vendita

Centro Porsche

03/12/2011 - Firenze

Regional Account Manager (Beers)

Wells And Young'S

Ricerca avanzata annunci

BORGHI ALDO

annuncio

PASKOVIC VERA

annuncio

COVERI ENRICO

anniversario

ALFANI VANNI

trigesimo

MONCIATTI DONATELLA

anniversario

MUGNAINI LUCIANA

ringraziamento

NUTINI BRUNO

ringraziamento

La Nazione su Facebook