Firenze, 14 marzo 2017 - Niccolò Campriani, campione di tiro a segno con due ori vinti ai giochi olimpici di Rio 2016, è lo sportivo toscano dell'anno. Oggi a Firenze gli è stato consegnato il Pegaso per lo sport 2017 dall'assessore regionale allo sport Stefania Saccardi.

Gli altri due posti sul podio sono stati occupati ex-aequo da Rachele Bruni, argento a Rio 2016 nei 10 km di nuoto in acque libere, e da Alessio Cornamusini, atleta con disabilità vicecampione mondiale di arrampicata sportiva. «Sono nato a Firenze - ha ricordato Campriani - cresciuto a Sesto, ho cominciato a tirare in Casentino, mi sono allenato alle Cascine, ho usato una carabina sviluppata in Versilia: più toscano di così questo premio non poteva essere».

Pegaso alla carriera per la ginnasta Marta Pagnini, e premio Fair play a Fondazione Tommasino Bacciotti e Asd Sancat, mentre un premio speciale è stato conferito a Bebe Vio «anche per quanto ha fatto - ha detto Saccardi - per testimoniare con tutta la sua famiglia l'importanza del vaccinarsi, contribuendo a diffondere il messaggio della campagna vaccini lanciata dalla Regione».