Tutte le associazioni dell’Auser Toscana oggi espongono un fiocco rosso e un cartello con lo slogan “25-11-2017 Auser contro ogni violenza”. Ma in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’Osservatorio Pari Opportunità dell’Auser Toscana ha messo in atto anche una serie di eventi, in programma fino al 2 dicembre in tutte le città toscane. In questa intensa settimana all’insegna del Fiocco Rosso, realizzato dalle Sartorie dell’Auser, non mancano spettacoli teatrali, convegni, letture, momenti di confronto e ricreativi in tutte le città delle

province toscane. Momenti che rappresentano l’avvio e in alcuni casi il mantenimento di azioni concrete a sostegno di progettualità o azioni rivolte alla problematica delle donne in difficoltà,compresoilsupporto alle Case Rifugio presenti nella regione.

Sono due gli elementi su cui punta l’Auser regionale per dire “NO” alla violenza contro le donne. Prima di tutto le sedi dell’Associazione vengono rese più visibili con l’obiettivo di diventare punto di riferimento per le donne, con particolare attenzione a quelle anziane. L’altro elemento è il coinvolgimento degli uomini

nella lotta contro la violenza femminile,sviluppandounaserie di appuntamenti a loro dedicati. «Il nostro obiettivo è informare le persone e con loro parlare e dialogare - spiega Anna Calvani, responsabile dell’Osservatorio Pari Opportunità Auser Toscana –. Un elemento su cui puntiamo è il coinvolgimento degli uomini: ci saranno momenti di lettura a Siena e, a Livorno, la squadra di calcio scenderà in campo con uno striscione contro il femminicidio mentre durante la partita verrà letto più volte un comunicato contro la violenza alle donne». Negli anni passati l’Auser ha preso come simbolo contro la violenza sulle donne le scarpe rosse e la treccia, oggi sarà il Fiocco Rosso che, come a Empoli, verrà collocato in tutti i negozi insieme al cartello “25 novembre 2017 No contro le violenze”. Le iniziative in alcuni casi sono promosse in collaborazione con Spi Cgil e con le istituzioni e le scuole come ad esempio a Foiano (Arezzo) dove il 2 dicembre si terrà un incontro con gli studenti delle superiori per costruire con loro un percorso concreto. Alcuni appuntamenti di oggi: a Bagni di Lucca si svolge una giornata all’insegna della cultura tra film e incontri, letture a Pontassieve e a Campi Bisenzio (Fi) performance danzante con la presenza della Scuola di musica. Ad Empoli, piazza Vittoria sarà illuminata di rosso e sulla panchina rossa che è stata collocata per l’occasione chiunque potrà lasciare la propria testimonianza. Nel grossetano, a Roccastrada eventi di sensibilizzazione al grido di “Ora basta”.