Violenza fisica ma anche molestie sessuali, stalking, violenza economica (donne tenute economicamente in pugno da uomini). Violenza di ogni forma, dunque. È dall’esigenza di dare protezione alle donne in difficoltà che parte l’attività del Centro Aiuto Donna Lilith delle Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli. A loro è riservato un sostegno, che spazia da quello psicologico all’assistenza legale.Lilith svolge un’attività di prevenzione coinvolgendo anche insegnanti, genitori, studenti, dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria di secondo grado nell’Empolese Valdelsa e nel Valdarno inferiore. Lo scopo è sensibilizzare giovani e giovanissimi sulla promozione di relazioni positive, in particolare lavorando su stereotipi di genere, pari opportunità, bullismo, cyber bullismo e violenza di genere.

In questa direzione vanno il progetto “AltriMenti Pari”, finanziato dalla Città Metropolitanadi Firenze, che ha coinvolto l’Istituto Comprensivo di Vinci e di Castefiorentino per l’anno scolastico 2016/2017, con il partenariato dei Comuni di Empoli, Vinci e Castelfiorentino; il progetto “Sos Relazioni”, finanziato dal comune di Empoli, sulla promozione delle relazioni positive, rivolto a genitori, insegnanti e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di Empoli. Il lavoro, svolto da un gruppo di psicologhe e psicoterapeute del Centro, prevede l’uso di materiale video, cartaceo e varie proposte laboratoriali ed esperienziali. L’importanza di questi progetti non mira solo alla formazione del singolo, ma alla crescita di una collettività.