Siena, 4 ottobre 2017 - Stecca la gara che poteva valere il primato solitario la Robur, che al Franchi non riesce a battere la Giana Erminio. Il terzo 0-0 stagionale non soddisfa i bianconeri, autori di una prestazione sicuramente volitiva ma nettamente meno brillante delle precedenti. Il robusto turnover (compreso il passaggio al 3-5-2) scelto da Mignani ha forse penalizzato la manovra, privata in un sol colpo di pezzi da novanta come Neglia e Guberti, rimasti in panchina novanta minuti. Pochissime le palle gol vere e proprie. Dopo un primo tempo soporifero nella ripresa qualcosa di nuove e il portiere lombardo Sanchez è bravo sul bolide dalla distanza di Terigi e sull’incursione in area di Cristiani, servito da Bulevardi, migliore in campo. La Giana, ordinata ed attenta, porta a casa un punto senza soffrire e rischiando davvero poco. Ad Olbia domenica servirà un altro Siena.

Robur Siena-Giana Erminio 0-0

ROBUR SIENA (3-5-2): Pane; Panariello, Sbraga, Terigi; Rondanini (46’st Vassallo), Bulevardi, Cruciani (16’st Gerli), Damian (16’st Cristiani), Iapichino; A. Marotta (27’st Emmausso), Campagnacci (27’st Lescano). A disposizione: Crisanto, Guberti, Emmausso, Guerri, Lescano, Mahrous, Giampà, Romagnoli, Neglia. Allenatore Mignani
GIANA ERMINIO (4-4-2): Sanchez; Perico, Bonalumi, Montesano, Foglio; Chiarello (32’st Greselin), Pinardi (47’st Degeri), M. Marotta, Pinto (14’st Iovine); Bruno, Bardelloni (14’st Perna). A disposizione: Taliento, Concina, Greselin, Sala, Seck, Caldirola, Rocchi, Capano, Sosio. Allenatore Albè
Arbitro: Prontera di Bologna (Marchi-Saccenti)
Note - Ammoniti: Cruciani, Chiarello, M. Marotta, Sbraga, Bonalumi. Recupero 0' e 4'. Spettatori: 726 paganti, 1859 abbonati.