Siena, 12 febbraio 2018 - Un’ottima Carrarese impatta al Franchi, impedendo ai bianconeri di avvicinarsi al Livorno. Il derby in pratica si gioca un tempo per parte. Meglio il Siena nel primo tempo, con un paio di guizzi di Santini (attento Borra), più tonica e pimpante la Carrarese nella ripresa quando con un pizzico di cattiveria e precisione in più la squadra di Baldini avrebbe potuto sbancare Siena. Lo 0-0 alla fine però soddisfa più gli ospiti, apparsi molto tonici, rispetto alla Robur che manca la terza occasione per avvicinare la capolista e si mangia le mani per una prestazione al di sotto delle proprie possibilità.

Nel secondo tempo, al 25’, dopo una ventina di minuti di nulla o quasi la Carrarese confezione in pochi passaggi l’occasione più ghiotta della sua gara: il neo entrato Tortoni allarga troppo il piatto sinistro impedendo a bomber Coralli di raggiungere la sfera a pochi metri dalla porta.

Appena cinque giri d’orologio più tardi è Tentoni ad avere la palla buona sul destro, ma il suo diagonale da ottima posizione è largo. I tanti cambi dei due allenatori non sortiscono gli effetti sperati e mentre il Siena si perde nei suoi innumerevoli errori di misura, la Carrarese da l’impressione di poter far male con un po’ di cattiveria in più. Nel corposo recupero arriva il primo tempo verso lo specchio dei bianconeri, con Iapichino ma Borra è attento e mette in corner sul mancino dello svizzero. Finisce a reti bianche.

Siena - Carrarese 0-0

ROBUR SIENA (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Cristiani (34’st Damian), Gerli, Vassallo F. (16’st Bulevardi); Guberti (16’st Cruciani); Marotta, Santini (34’st Emmausso). A dispozione: Crisanto, Panariello, Dossena, Emmausso, Guerri, Mahrous, Cleur, Solini, Neglia, Damian. Allenatore Mignani.
CARRARESE (4-4-2): Borra; Ricci, Benedini, Murolo (32’st Cardoselli), Possenti; Vassallo A. (23’st Bentivegna), Rosaia, Tentoni, Biasci (31’st Cais); Coralli, Piscopo (16’st Tortori). A disposizione: Lagomarsini, Andrei, Benedetti, Baraye, Marchionni, Miele, Vitturini. Allenatore Baldini.
Arbitro: Valiante di Salerno (Abagnara-Della Vecchia)
Ammoniti: Benedini, Possenti, Murolo.
Recuperi: 1 e 5.
Spettatori: 1859 abbonati, 735 paganti (121 ospiti).

CLASSIFICA: Livorno 51 punti; Siena 46; Viterbese 45; Pisa 44; Giana Erminio, Alessandria, Monza 34; Carrarese 33; Olbia, Piacenza 32; Pistoiese, Arzachena 31; Pontedera 30; Arezzo 27; Lucchese 26; Pro Piacenza 25; Cuneo 22; Prato 16; Gavorrano 15. Arezzo 3 punti di penalizzazione