Siena, 11 febbraio 2016 – “ Concentrazione, attenzione e fame”: è questa la ricetta di mister Scazzola per tornare a vedere la luce. Dopo le quattro sconfitte consecutive subite contro Arezzo, Pro Piacenza, Lupa Roma e Como, il calendario mette i bianconeri di fronte al Prato nel derby che andrà in scena domani al Franchi alle 16,30. “Dobbiamo guardare solo a noi stessi – ha spiegato il mister alla vigilia del match -, dobbiamo centrare una buona prestazione perché se giochi bene prima o poi i risultati arrivano. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo di Siena-Como: non meritavamo di perdere, abbiamo creato tantissimo, loro niente e il gol che ha deciso la partita è stato figlio di un nostro errore”.

Il tecnico bianconero, che domani dovrebbe riproporre il 4-4-2 ha convocato 23 giocatori: non c’è Castiglia, fuori per un provvedimento disciplinare in seguito all’episodio che lo ha visto protagonista domenica scorsa (“Ha capito di aver sbagliato, ora deve dimostrarlo anche con il lavoro” il monito di Scazzola), ma c’è il terzo portiere Angelo Di Stasio, fresco di tesseramento. L’estremo difensore, classe 1991, è cresciuto nelle giovanili della Salernitana e ha vestito le maglie di Modena, Vicenza, Juve Stabia, Monza e Messina. Ha firmato un contratto che lo legherà alla Robur fino al termine della stagione e ha scelto il numero 12 di maglia. Fuori dall’elenco invece il giovane difensore Romagnoli, aggregato alla Berretti: la squadra di Signorini, ieri pomeriggio, ha stroncato in trasferta il Pontedera, con il rotondo risultato di 5-0; in gol per i colori bianconeri Molinari, Aprile, Bizzarri, Miccoli e De Carolis. Turno di riposo per L’Under 15 e l’Under 17, che torneranno in campo domenica prossima in casa della Lucchese.

Questi i convocati di Scazzola. Portieri: Di Stasio, Ivanov, Moschin; Difensori: Bordi, D’Ambrosio. Freddi, Ghinassi, Iapichino, Panariello, Rondanini, Stankevicius, Terigi. Centrocampisti: Campagnacci, Ciurria, Gentile, Grillo. Guerri, Secondo, Steffè, Vassallo. Attaccanti: Bunino, Jawo, Marotta.

Ventidue invece i convocati di Francesco Monaco, tecnico del Prato, intenzionato a riproporre a Siena il 4-2-3-1 con cui ha già battuto Carrarese e Viterbese, grazie anche al ritrovato feeling di Tavano con il gol. “Spero proprio che sia una bella partita ben giocata da entrambe le parti – il commento del mister laniero -, poi sarà il campo a dare il suo verdetto. Troveremo una squadra arrabbiata, vogliosa di riscatto, ma noi veniamo da due buone prestazioni e le vittorie portano sempre entusiasmo. Sappiamo che sarà una partita difficilissima perché il Siena è stato costruito per fare un campionato da protagonista o quantomeno per arrivare a fare i play-off. Ha giocatori di valore in tutti i reparti e si è anche rafforzato nel mercato di gennaio”.

Questi i convocati di Monaco. Portieri: Layeni, Melgrati. Difensori: Benucci, Beduschi, Catacchini, Danese, Ghidotti, Martinelli, Marzorati, Tomi. Centrocampisti: Brondi, Carcuro, Checchin, Gargiulo, Strada. Attaccanti: Ceccarelli, De Marchi, Di Molfetta, Malotti, Moncini, Piscitella, Tavano.