Siena, 8 aprile 2017 - Il tunnel in cui è entrata la Robur pare davvero senza sfondo, vista l’ennesima sconfitta casalinga (la nona stagionale), stavolta arrivata contro un Renate dignitoso ma ridotto all’osso e che col mimino sforzo sbanca il Franchi, semideserto e incredulo di fronte ad una prestazione molto negativa. Pronti via e il Siena ha la prima palla gol della sfida: contropiede di Vassallo che serve Ciurria che da ottima posizione calcia altissimo. Le azioni migliori della squadra di Scazzola arrivano di rimessa con Steffè (al 14’) che servito da Bunino calcia addosso a Cincilla che respinge di pugno. Al 20’ ci prova Napoli ma Terigi chiude.

La prima parata di Moschin arriva al 32’ sul colpo di testa di Florian. Ad una manciata di secondi dallo scadere del secondo minuto di recupero il match si sblocca. Azione sulla destra di Di Gennaro, palla dentro per Scaccabarozzi che come all’andata castiga i bianconeri: Renate avanti all’intervallo. Ad inizio ripresa Scazzola opta immediatamente per un cambio di sistema di gioco e uomini: con Grillo e Jawo Siena con il 4-2-4 alla ricerca del pareggio. Al 10’ Bunino, servito da Jawo, pasticcia dentro l’area e l’azione sfuma. Va decisamente più vicino alla seconda segnatura il Renate, che di testa con Florian sfiora il palo della porta di Moschin. Nonostante il Renate (che sfiora il raddoppio con due occasioni di Bizzotto) concluda il match in dieci per l’infortunio del neo entrato Lavagnoli il Siena non produce nulla in attacco, lasciando Cincilla inoperoso. L’ultima occasione capita a Ciurria, ma il suo mancino volante è alto sopra la traversa, al 44’. C’è tempo, nel recupero, solo per il rosso a D’Ambrosio, autore di un brutto fallo su Scaccabarozzi.

SIENA (4-3-3)
Moschin; Rondanini, D’Ambrosio, Terigi, Iapichino; Steffè (35’st Stankevicius), Guerri, Saric (1’st Grillo); Vassallo (1’st Jawo), Bunino, Ciurria.
A disposizione: Di Stasio, Ivanov, Panariello, Romagnoli, Ghinassi, Bordi, Freddi, Secondo.
Allenatore Scazzola
RENATE (4-3-3)
Cincilla; Anghilieri, Di Gennaro, Malgrati, Vannucci; Dragoni (15’st Lavagnoli), Pavan, Palma; Scaccabarozzi, Napoli (28’pt Santi, dal 31’st Bizzotto), Florian.
A disposizione: Merelli, Mora, Schettino, Graziano, Giorgio, Savi, Makinen, Bizzotto.
Allenatore Foschi
Arbitro Gariglio di Pinerolo (Montanari – Teodori)
Ammoniti: Scaccabarozzi, Rondanini.
Espulso: D’Ambrosio al 48’st.
Rete: 47’pt Scaccabarozzi.
Angoli: 3-5
Recuperi: 2 e 4
Spettatori: 280 paganti, 15160 euro incasso.