Siena, 28 gennaio 2018 - Non riesce l’operazione avvicinamento al Livorno alla Robur che al Franchi contro il Gavorrano coglie solo un punto non approfittando quindi del ko della capolista. I maremmani così agganciano il Prato, che riposava. Nel primo tempo gara equilibrata e senza il divario tecnico e di gioco che la classifica opposta delle due squadre farebbe presumere.

Al 13’ l’occasionissima capita proprio agli ospiti: cross di Favale, inserimento di Brega che coglie la traversa. Al 25’ una bella azione si conclude col destro di Marotta dal limite: palla fuori di poco. Moscati in ripartenza si guadagna una punizione pericolosa dal limite: la conclusione di Vitiello si spegne sulla barriera. Nel secondo tempo il Siena a sbloccare la gara ci pensa Marotta al 16’. Il capitano bianconero è abile a sfruttare una corta respinta della difesa: 1-0. Il Gavorrano non si perde d’animo e confeziona l’occasione del pareggio al 25’. Brega è anticipato da Rondanini.

La gara non riserva emozioni fino al 40’ quando il direttore di gara assegna un rigore al Gavorrano per un fallo di mano di Sbraga, che protesta in quanto ritiene di averla attaccata al corpo. Damonte dal dischetto è glaciale e spiazza Pane: 1-1 e gelo sul Franchi ma pari meritato per gli ospiti. Finisce in pareggio e se per il Gavorrano è un punto che fa molto morale per il Siena sa di sconfitta: il Livorno resta a più sei.
 

Guido De Leo
 

Robur Siena - Gavorrano 1-1


ROBUR SIENA (4-3-1-2)
Pane; Rondanini (39’st Cleur), Sbraga, Panariello, Mahrous (18’st Vassallo); Cristiani, Gerli, Damian (45’st Cruciani); Guberti (18’st Iapichino); Marotta, Santini (45’st Emmausso).
A disposizione: Crisanto, Terigi, D’Ambrosio, Guerri, Neglia, Bulevardi, Nassi.
Allenatore Mignani
GAVORRANO (3-5-2)
Falcone; Borghini, Marchetti, Ropolo; Gemignani, Damonte, Vitiello, Remedi, Favale (33’st Maistro); Brega, Moscati.
A disposizione: Pagnini, Luciani, Bruni, Malotti, Ferrante, Carlotti, Papini, Conti.
Allenatore Favarin
Arbitro Dionisi de L’Aquila (Colizzi-Guglielmi)
Reti: 16’st Marotta, 42’st Damonte (rig.).
Recuperi: 0 e 4.
Ammoniti: Guberti, D’Ambrosio (dalla panchina), Damonte, Gerli.
Angoli: 7-6
Spettatori: 1859 abbonati, 686 paganti.