Siena, 16 dicembre 2017 - Il derby del Franchi lo vince la Robur di Mignani, che nonostante un campo reso pesantissimo dalla fitta e continua pioggia, batte 1-0 un Prato troppo timido che solo nel finale di gara ha provato ad impensierire il portiere di casa Pane. Nel primo tempo Guberti e Neglia vanno vicini al vantaggio mentre Alastra viene salvato solo dalla traversa sulla conclusione da fuori di Gerli. Il Prato in attacco non trova mai il varco giusto e a parte una conclusione alta di Ceccarelli non crea mai difficoltà a D’Ambrosio e compagni. Nella ripresa il forcing del Siena porta al gol partita, al sesto minuto con Vassallo, bravo ad inserirsi in area laniera e dopo un dribbling su un difensore azzurro a battere di piatto destro Alastra: 1-0. Il tema tattico della gara non cambia e Catalano prova a dare la scossa ai suoi inserendo Orlando e Liurni, che confezionano nel finale le uniche due occasioni pratesi. Il primo di testa su palla inattiva (sfera fuori di un soffio), il secondo su punizione, con Pane attento a deviare. Non ci sono più emozioni, al Franchi, vince la Robur che stacca il Pisa ed in attesa del posticipo del Livorno si avvicina leggermente agli amaranto. Il Prato resta ultimo, ma il finale voglioso di gara lascia ben sperare nonostante il terzo ko per 1-0 consecutivo.

Guido De Leo
 

Siena – Prato 1-0
ROBUR SIENA (4-3-1-2) Pane; Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Cristiani (44’st Panariello), Gerli, Vassallo (44’st Damian); Guberti (26’st Bulevardi); Neglia (44’st Campagnacci), Marotta.
A disposizione: Crisanto, Terigi, Emmausso, Guerri, Lescano, Mahrous, Cruciani, Romagnoli.
Allenatore Mignani. PRATO (4-3-3) Alastra; Ghidotti, Marzorati, Martinelli, Seminara (28’st Badan); Marini, Guglielmelli (1’st Bonetto), Fantacci; Ceccarelli (18’st Liurni), Tchanturia (18’st Orlando), Piscitella (42’st Rozzi).
A disposizione: Sarr, Polo, Demoleon, Giannini. Allenatore Catalano
Arbitro: De Remigis di Teramo (Mittica-Gregorio) Angoli: 2-3. Marcatore: 6’st Vassallo. Recuperi: 0 e 5 Ammoniti: Fantacci, Guerri (dalla panchina), Bonetto, Marzorati, Vassallo.
Spettatori: 359 paganti, 1859 abbonati.