Siena, 8 febbraio 2017 – Doppia seduta di allenamento a Castellina Scalo, oggi per la Robur, impegnata a preparare il derby con il Prato in programma domenica al Franchi con fischio di inizio alle 16,30. Mister Scazzola avrà l’intera rosa a disposizione, anche se con tutta probabilità Ivan Castiglia non farà parte della lista dei convocati: difficile ipotizzare la sua presenza in campo dopo l’episodio che lo ha visto protagonista domenica scorsa.

Per riprendere la rincorsa verso i play off, i bianconeri dovranno scendere in campo con il giusto atteggiamento, con grinta e carattere, dovranno “correre, che adesso contano i fatti e non le parole”: queste le parole di Alessio Campagnacci che oggi ha tenuto la conferenza stampa di presentazione del derby. “Giochiamo in casa ed è lì che dobbiamo costruire il nostro successo – ha detto – il Franchi dovrà essere d’ora in poi un fortino inespugnabile. Vincere non è mai facile, ma contro il Peato dobbiamo riuscirci, i tre punti ci servono come il pane. Capiamo l’amarezza dei tifosi ma solo insieme possiamo tirarci fuori da questo momento così delicato”. La preparazione della Robur proseguirà domani con una seduta di allenamento, ancora sul campo di Castellina Scalo.

La consapevolezza è che un successo potrebbe scacciare l’ombra della crisi, il quinto ko consecutivo sarebbe deleterio per la classifica, quanto per l’umore della piazza. Due i punti che separano il Siena dai play off: nonostante le quattro sconfitte consecutive, i bianconeri non hanno perso troppo terreno da chi li precede anche se si è accorciato il gap dai play out, che distano oggi 6 lunghezze. Attualmente a quota 23, la Carrarese che domenica, proprio allo scadere, ha subito il gol del pareggio, il terzo, dalla Cremonese. . I 29 punti della Robur sono il frutto di 8 vittorie, 5 pareggi e 11 sconfitte; migliore il rendimento esterno: lontano dal Franchi i ragazzi di Scazzola hanno collezionato 15 punti, 14 quelli ottenuti sotto la Torre; 29 i gol fatti, 30 quelli subiti: 12 e 12 al Rastrello, 17 e 18 lontano dal pubblico amico. Dall’arrivo del tecnico ex Pro Vercelli (2 vittorie e 4 sconfitte il cammino), la Robur ha realizzato 6 reti e ne ha subite 9. Capocannoniere bianconero ancora Alessandro Marotta, a quota 8, che ha siglato l’ultimo sigillo nella gara vinta 3-2 sul campo della Giana Erminio. A segnare l’ultima rete del Siena Cristian Bunino (6), nel recupero della 18ma giornata in casa della Pro Piacenza, persa 2-1.