Siena, 3 gennaio 2018 - Ha preso a calci le porte del treno colpendo con un giornale alcuni viaggiatori, in particolare donne, e poi ha tentato di confondersi tra i passeggeri togliendosi il giubbotto e cambiando carrozza. Protagonista un 27enne di origini campane che è stato rintracciato dalla polizia di stato che lo ha denunciato per ingiuria, percosse e molestia e disturbo alle persone.

L'episodio è avvenuto ieri sul treno regionale partito da Firenze e diretto a Roma. All'altezza di Chiusi (Siena) gli agenti della polfer sono stati allertati dal capotreno che ha riferito di numerose segnalazioni su un uomo che aveva un atteggiamento ostile nei confronti di diverse persone, soprattutto di sesso femminile. I poliziotti sono saliti a bordo del convoglio e sono riusciti a rintracciare l'uomo che, nel frattempo, aveva tentato di nascondersi in coda al treno. Gli agenti hanno poi ricostruito come nei pressi della stazione ferroviaria di Arezzo, il 27enne avesse sbeffeggiato alcune viaggiatrici apostrofandole con frasi offensive e prendendo a calci il loro bagaglio.