Siena, 17 febbraio 2017 - "La richiesta di commissariamento di Sei Toscana mi pare congrua, per quanto non abbia ancora avuto modo di studiare tutta la documentazione, credo che la strada indicata da Anac sia percorribile". Il neo prefetto di Siena, Armando Gradone, arrivato da pochi giorni nella città del Palio proveniente da Siracusa, sembra avere le idee chiare sul destino del gestore unico dei rifiuti dell'Ato Sud Toscana travolto dall'inchiesta sull'appalto dei rfiiuti.

Serviranno probabimente ancora dei giorni, forse settimane, per il definitivo commissariamento di Sei Toscana, ma la strada indicata da Raffaele Cantone sempra a questo l'unica percorribile. "E' una vicenda importante e complesso - ha detto ieri Grandone incontrando per la prima volta i giornalisti senesi - Ho iniziato a studiare una parte della documentazione e ho già maturato un pensiero. Resto in attesa di altri documenti che lautorità mi deve ancora inviare, serviranno ancora delle settumana