Siena, 5 febbraio 2018 - Forse poteva essere salvato. Bastava che il medico del pronto soccorso disponesse ulteriori esami specifici sull’uomo di 70 anni, che si era presentato con un dolore al petto, il giorno dell’Epifania, nel 2017. Invece il paziente era stato dimesso. E l’11 gennaio, cinque giorni dopo l’accesso all’ospedale di Campostaggia, a Poggibonsi, era deceduto mentre guidava (dopo una visita cardiologica) tornando a casa a Certaldo. L’inchiesta, inizialmente aperta per competenza dalla procura di Firenze, dopo l’incidente probatorio è arrivata alla procura di Siena e adesso si è conclusa.

Titolare è il pm Antonino Nastasi che ha chiesto il rinvio a giudizio del medico del pronto soccorso valdelsano al gup Alessandro Buccino Grimaldi che ha fissato l’udienza. L’accusa è omicidio colposo.

LEGGI IL SERVIZIO NEL GIORNALE IN EDICOLA