Siena, 1 febbraio 2018 - Dopo l'operazione che ha portato alla scoperta del furto dai magazzini della Luano Camp, con successiva rivendita online dei materiali, l’amministratrice delegata e socia minoritaria Sabrina Niccolai si è recata personalmente nel Salernitano per il recupero di parte della merce.

"Tutta attinente alla costruzione dei camper – spiega – da apparecchi televisivi a pompe per acqua, da serbatoi a oblò, fino alle parabole antifurto".

Come siete arrivati ad accorgervi che qualcosa non andava?

«Dagli inventari abbiamo riscontrato mancanze in magazzino. Ulteriori controlli hanno evidenziato le sottrazioni di articoli. In più alcuni fornitori ci hanno avvertito di aver visto oggetti in vendita su siti specializzati. Da lì sono partite verifiche ancora più accurate, attraverso il numero dei codici seriali che sono diversi azienda per azienda. A quel punto ho sporto denuncia ai carabinieri».

Una denuncia che ha dato i suoi frutti…

«E’ emersa una collaborazione attiva con le forze dell’ordine. Bravi i militari nel sostenere l’azienda, nell’indagare in modo capillare fino a ottenere il risultato».

LEGGI L'INTERVISTA NEL GIORNALE IN EDICOLA