Siena, 9 gennaio 2018 - Sono stati scoperti durante un tentativo di furto da un poliziotto libero dal servizio e poi arrestati dai carabinieri dopo una breve fuga. È quanto accaduto poco prima di mezzanotte a Siena dove 2 giovani si erano prima introdotti in un centro estetico dove hanno rubato un pc portatile e il denaro contenuto in cassa e poi hanno sfondato la vetrina di un esercizio commerciale con un tombino.

Qui sono stati scoperti da un agente della mobile che si trovava presso la propria abitazione, libero dal servizio. L'agente, sceso immediatamente in strada, ha subito intimato l'alt ai due malviventi che si sono dati precipitosamente alla fuga, avvertendo al contempo le pattuglie presenti sul territorio, tramite la sala operativa della questura. Inseguiti dal poliziotto i malviventi si sono visti costretti ad abbandonare parte della refurtiva e dopo poche centinaia di metri sono stati raggiunti e fermati dai carabinieri del nucleo operativo. I 2 giovani sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso e tradotti presso il carcere di Siena. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai proprietari.