Siena, 9 gennaio 2018 - «TENGO a sottolineare che le nostre forze dell’ordine stanno lavorando duramente. Un plauso, dunque. Ma i numeri, forse, sono quelli che fanno la differenza». Mette le mani avanti il sindaco di Murlo Fabiola Parenti. Che giovedì parteciperà alla riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza in prefettura dopo alcuni furti che hanno messo in subbuglio la minuscola comunità locale.

Cosa chiederà al prefetto e alle forze dell’ordine?

«Una vigilanza maggiore. Mi spiego meglio. Nei mesi scorsi il Comune ha organizzato incontri con la cittadinanza nei quali veniva messa in guardia dall’aprire agli estranei ed invitata ad avvisare se c’erano persone sospette. Ci fu una segnalazione che non venne subito accolta perché l’unica pattuglia era impegnata in un altro episodio. Ecco, mi riferisco a questo quando parlo di numeri. Se c’è bisogno di personale in più che venga attivato fermo restando, e lo ripeto, l’apprezzamento per l’attività svolta da tutte le forze dell’ordine».

C’è dunque un allarme a Murlo?

«Stavo aspettando di avere i dati ufficiali e definitivi. Si parla comunque di un furto compiuto e tre soltanto tentati».

LEGGI I SERVIZI NEL GIORNALE IN EDICOLA