Siena, 3 febbraio 2018 - «Faccia a faccia con il ladro nella terrazza di casa. Ero partito per bloccarlo poi mi sono trattenuto. Sembrava che avesse in mano un piede di porco, era più armato di me! Si tratta del primo tentativo di furto che subisco ma spero anche che sia l’ultimo», racconta Matteo Pecciarelli. Operaio agricolo in un’azienda del Brunello, dopo aver fatto denuncia ai carabinieri ilcinesi, lancia un appello a chi abita nella zona: «Quando vedete qualcosa di sospetto segnalatelo subito alle forze dell’ordine. Remiano tutti dalla stessa parte, dobbiamo collaborare».

Lei abita a Torrenieri, in un condominio dove ci sono ingressi indipendenti, nella zona sopra le scuole. Che è successo?

«Eravamo a cena, intorno alle 20.30, con la mia compagna Pamela e il bambino di 8 anni. ‘Sento un rumore strano, deve essere entrato qualcuno in casa’, ha detto lei. E io sono andato a vedere».

LEGGI L'INTERVISTA NEL GIORNALE IN EDICOLA