Siena, 6 luglio 2015 - Il Procuratore della Repubblica di Siena dottor Salvatore Vitello, dopo avere attentamente valutato le immagini pubblicate sulla stampa relative alla  condotta tenuta dal Fantino della Contrada Valdimontone in danno del Fantino della Contrada del Nicchio, in occasione del Palio del 2 luglio 2015, nonché le dichiarazioni  rese sempre alla stampa da tutti i soggetti che sono intervenuti sulla vicenda - si legge in una nota della procura della repubblica di Siena -   ha  disposto l’iscrizione nel registro delle notizie di reato nei confronti di persone note del Fantino della Contrada di Valdimontone.

CLICCA E LEGGI LO SPECIALE PALIO DI SIENA

Il reato è quello di di violenza privata, reato  procedibile d’ufficio,  ipotesi per la quale saranno compiuti tutti i necessari  accertamenti, riguardanti anche la sussistenza di eventuali cause di giustificazione.