Chiusdino, 11 febbraio 2018 - Ha ballato scartato regali, ricevuto il saluto del sindaco e di tante persone, parenti e conoscenti. Spengendo poi le candeline di una torta molto speciale. Quella con cui Velia Giannini, originaria di Ampugnano e per vent’anni residente a Sovicille, ha festeggiato i suoi primi 100 anni venerdì alla Rsa «Sandro Pertini» di Chiusdino dove è ospite. La signora Velia è una forza della natura con una memoria di ferro ed una gran voglia di raccontare per la quale il traguardo secolare sembra essere solo il punto di partenza di un nuovo capitolo della vita. Dal 1918 ad oggi sono passate tante epoche e Velia le ha vissute tutte.

Babbo falegname e mamma sarta, Velia, che ha lavorato a servizio, è la più grande di tre sorelle. Oggi sono rimaste lei e la sorella più giovane, quasi novantenne. Oltre ai doveri, però, ha anche coltivato le sue passioni.

Ma quale è il segreto per arrivare a 100 anni?

«Ho avuto tanto coraggio perché mi sono presa cura dei miei genitori ed anche di mia sorella»

Velia, sembra molto più giovane, complimenti.

«Invecchiando mi sono anche scuriti i capelli, se ne accorse anche il parrucchiere!»

LEGGI L'INTERVISTA NEL GIORNALE IN EDICOLA