Siena, 3 febbraio 2018 - Badesse allagata? Arriva la segnalazione di un ‘Cittadino cronista’ e La Nazione va subito a vedere cosa sta succedendo nella zona industriale della frazione di Monteriggioni. Usciti dalla «Palio» ecco un operaio che segnala a tutte le auto di rallentare perché «pochi metri più avanti c’è l’acqua in strada». Si svolta l’angolo ed ecco un fiume marrone che scorre sull’asfalto, originando da un punto fra i due cavalcavia, quello appunto della Siena-Firenze, l’altro della ferrovia. Quando piove molto – e intorno alle 3 di venerdì è venuta giù nella zona una bomba d’acqua tipica delle mutate condizioni climatiche – il problema si ripresenta. Non soltanto qui, però, ma anche nella zona artigianale e industriale che si apre davanti. Basta raggiungere il capannone di un’azienda di distribuzione per scoprire che un addetto, intorno alle 7, ha trovato almeno 50 centimetri d’acqua nella zona di attracco dei mezzi. «Per fortuna non ha superato la banchina e i magazzini non sono stati interessati. Il rifornimento è stato effettuato lo stesso ma non da qui», spiega. A svuotare quella sorta di ‘piscina’ hanno pensato i vigili del fuoco intervenuti con le idrovore.

Nella "Nazione" in edicola l'articolo completo