Siena, 23 marzo 2016 - Metti un venerdì sera al Santa Maria della Scala, con eventi di varia natura inseriti in un programma che nei prossimi due mesi si svilupperà dalle 19 alle 22, in coincidenza con il giorno di apertura prolungata del complesso museale. L’appuntamento serale con l’Antico Spedale si chiamerà «Sms live – Percorsi artistici fuori orario» e sarà l’occasione per vivere la struttura in una veste diversa dal solito.

Il battesimo nella serata di venerdì con «Geografie risonanti – Alla scoperta degli universi sonori contemporanei», iniziativa che prende lo spunto dalla pubblicazione del libro «Nuove geografie del suono. Spazi e territori nell’epoca post digitale» di Leandro Pisano. In programma una talk performance con l’autore, Tiziano Bonini, Giulio Aldinucci, Stefano Jacoviello, Carola Haupt e Ilaria Gadenz (Radio Papesse), il direttore del Santa Maria della Scala Daniele Pitteri.

Si prosegue il 31 marzo con le selezioni musicali di Radio cinque Siena, alla caffetteria del museo, mentre il 7 aprile si svolgerà al Santa Maria la terza tappa del Festival della crescita edizione 2017, definito come un «progetto che si pone l’obiettivo di scambiare e rilanciare idee, pratiche e soluzioni per il futuro», a cura di Future concept lab e il Festival dell’italiano e delle lingue d’Italia. Legata alla mostra «La bellezza ferita», ancora in corso, il 21 aprile è in programma la presentazione del numero monografico speciale della rivista «Predella» dedicata ai danni prodotti dal terremoto dello scorso anno, dal titolo «Il patrimonio artistico in Italia dopo il sisma del 2016».

Interverranno Alessandra Angelini, Gabriele Fattorini e Mariangela Turchetti. Il ciclo si chiuderà il 28 aprile con la proiezione del film «Io, Caterina», film del 1957 di Oreste Palella che narra la vita della santa senese, dalla fanciullezza alla morte. Sarà presente Marcella Cintorino, interprete della santa da piccola nel film, che racconterà la sua esperienza.