Siena, 19 aprile 2017 – “ Ci siamo complicati la vita, dobbiamo tirarci fuori da questa situazione, vogliamo salvarci”: il difensore bianconero Aniello Panariello non si fa sconti e non li fa alla Robur. “Sono ancora arrabbiato per la partita persa con la Lucchese - ha spiegato in conferenza stampa, e per una stagione sulla quale avevo aspettative altissime, credevo potesse essere l’anno della rinascita della Robur. Abbiamo perso troppe partite, ora contro la Viterbese non possiamo commettere altri errori. Dobbiamo guardare solo a noi stessi e se mettiamo in campo tutte le motivazioni che abbiamo non ci sarà partita”. Panariello, in campo, domenica al Franchi alle 16,30, ci sarà: con le squalifiche di Freddi e Terigi, mister Scazzola dovrà infatti ridisegnare la linea difensiva: a fianco dell’ex Arezzo dovrebbe rientrare Dario D’Ambrosio, che al Porta Elisa ha pagato il conto alla giustizia sportiva. A destra dovrebbe tornare invece Rondanini, out per il derby a causa di un problema al ginocchio. Dall’altra parte Iapichino. I veri problemi, vista l’assenza prolungata di Castiglia, Gentile e Campagnacci, che proseguono con il proprio programma di lavoro personalizzato, si concentrano a centrocampo dove gli uomini sono davvero contati. Se mister Scazzola deciderà di dare seguito al 4-3-3 proposto a Lucca, con Guerri davanti alla difesa potrebbero giocare, come mezzali, Saric e Vassallo, con il tridente offensivo formato da Ciurria, Marotta e Grillo. Se Vassallo dovesse avanzare, sarebbe invece Steffè a vestire la maglia titolare. Ma non è da escludere neanche una riproposizione del 4-3-1-2 già visto a Pontedera contro il Tuttocuoio, con l’insostituibile Vassallo ad agire sulla trequarti, dietro alla coppia formata da Bunino e Marotta (e Ciurria quindi seduto in panchina). La preparazione proseguirà sul sintetico dell’Acquacalda con una seduta pomeridiana.

Ad arbitrare Siena-Viterbese, sarà Vittorio Di Gioia della sezione di Nola. Gli assistenti Gianluca Sartori della sezione di Padova e Federico Polo-Grillo della sezione di Pordenone. Il fischietto campano non ha mai diretto il Siena in precedenza.

Prosegue intanto la prevendita dei biglietti per il match negli abituali esercizi autorizzati. Sarà possibile acquistare i tagliandi anche domenica prima del fischio di inizio.