Sarzana, 27 settembre 2017 - Sono cento i nuovi punti luce sistemati  sul territorio comunale di Sarzana. Tra pochi giorni, infatti partirà il terzo ed ultimo lotto dell’intervento. Intanto venerdì mattina, alle 11, sarà riaperto il sottopasso di via del Murello chiuso da oltre sei anni. Un sospiro di sollievo per tutti, in particolare per chi abita nella zona sotto la ferrovia: la città infatti non sarà più divisa in due come avviene ormai da oltre sei anni. A quanto sembra non sono previste cerimonie ma un’inaugurazione molto sobria, vista anche la lunga attesa da parte  della popolazione, in modo particolare quella del quartiere di Crociata penalizzato per un lungo periodo da un blocco dell’unica  arteria che consente il raggiungimento veloce col centro cittadino.

Per quanto riguarda invece i punti luce quello che partirà a breve sarà l’intervento più consistente che vedrà la sistemazione di ben 46 punti luminosi. Andranno ad aggiungersi ai 32 del primo intervento e ai 24 del secondo lotto. Nel dettaglio il terzo lotto del piano comporterà una spesa di 23 mila euro e vedrà interessata via Posta Vecchia  con 11 punti luce , viale Mazzini (3), via Nave e via Interna Nave (2) , via Camponesto (2), via Ghiarettolo (7), via Monticelli (1), via Gabella (3), via Gori (4), via Battifollo ((1), piazza Marinai d’Italia (1),  va Del Corso (1), via Paterno (1), via Canalburo (1),  via Garbusi (4), via Sarzanello (3) e via Matteotti  dove è previsto il ripristino di un centro luminoso mancante.  A giudizio del sindaco Alessio Cavarra e dell’assessore ai lavori pubblici Massimo Baudone  è stato raggiunto un obiettivo molto importante e cioè quello «di aver migliorato la fruibilità di molte strade ed incroci del territorio. Si è trattato di uno sforzo notevole ma in questo modo abbiamo rispettato le esigenze manifestate dai cittadini e dalle consulte territoriali».

«Una maggiore illuminazione - ha spiegato il primo cittadino - unita al sistema di videosorveglianza che rispetto alle telecamere attivate nei primi mesi di mandato verrà ulteriolmente potenziato, contribuisce molto a migliorare la sicurezza nel nostro territorio». «In totale abbiamo sistemato oltre cento punti luce nuovi - ha aggiunto e concluso l’assessore Massimo Baudone - molti dei quali nei quartieri periferici del territorio e nel rispetto dell’ambiente visto che abbiamo impiegato soprattutto  lampade ad alta efficienza energetica».