Sarzana, 18 dicembre 2017 -  PROBABILMENTE con un auto di grossa cilindrata oppure con un furgone, un automobilista “pirata’’, nel cuore della notte fra sabato e domenica si è schiantato contro le vetture  parcheggiate in via San Francesco a Sarzana nella zona di sosta che circonda la parte posteriore della casa della salute, vicino all’ex obitorio del vecchio ospedale. Poi si è dato alla fuga. Danneggiate pesantemente tre auto, più lievemente una quarta. Una Fiat 600 è stata completamente distrutta ed è inutizzabile.

«D’accordo che è un’auto che ha qualche anno – ha detto la proprietaria Ginevra Landi – però ha solo 35mila chilometri. Ora la devo rottamare». Gravissimi i danni di una citroen Berlingo soprattutto nella parte posteriore. «E’ tutta distrutta – dice la proprietaria, Daniela Moscatelli –. Ora chi pagherà i danni? Spero che i carabinieri riescano a trovare il responsabile». Idem per una una Suzuki S4, il cui titolare Carlo Mannini si augura che prevalga il senso civico: «Se qualcuno ha visto parli. Esca allo scoperto». Ad accorgersi dell’accaduto è stato ieri mattina attorno alle 9 il proprietario di una Honda, la meno danneggiata, che ha dato l’allarme. Sul posto è subito intervenuta una pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Sarzana che ha avviato le indagini. Sono state anche raccolte lamiere probabilmente lasciate dall’auto investitrice, mentre sono state visionate anche le telecamere private che si trovano nella zona che potrebbero aver registrato le fasi dell’incidente. C’è anche il sospetto che qualcuno abbia aiutato il “pirata’’ a far ripartire l’auto. Probabile anche che il conducente sia rimasto ferito nel violento impatto. Secondo una testimonianza  l’auto, impazzita, dovrebbe essere piombata sulle altre vetture dopo le 23,45 visto che un residente ha dichiarato di essere passato da quelle parti intorno a quell’ora e che non c’era traccia di incidente. In considerazione del fatto che l’auto è piombata ad alta velocità sulle vetture in sosta, quasi sicuramente il conducente del mezzo, dopo aver imboccato la rotonda all’inizio di viale Mazzini, avrebbe perso il controllo del mezzo mentre percorreva via San Francesco, che è a senso unico.

C.G