Castelnuovo Magra, 30 dicembre 2017 - SPINTI dalla fame oppure bloccati a sorpresa dalla presenza dei padroni di casa i ladri hanno fatto la spesa di prodotti a chilometro zero rinunciando probabilmente a ben altre intenzioni. I soliti ignoti per non «sprecare» la serata di disonesto lavoro hanno fatto il pieno di bottiglie di vino e affettati misti ben conservati nella cantina della casa di campagna del piano di Castelnuovo Magra. Insomma alla fine non è andata neppure troppo male. L’altra notte i ladri sicuramente pensavano di non trovare nessuno nell’abitazione, forse perchè il proprietario non avendo a disposizione la macchina non l’ha parcheggiata di fronte al cancello dando così l’impressione di essere assente. I malintenzionati sono passati da una finesta a pianoterra, forzandone l’apertura, ritrovandosi nella cantina comunicante con l’abitazione. E qui, per fortuna dei proprietari, i ladri si sono fermati rendendosi conto dalle voci e televisore acceso della presenza di persone.

COLPO fallito? Neppure per idea. Visto che ormai lo sforzo era stato fatto perchè sprecarlo ? così hanno fatto la spola probabilmente essendo piu’ di uno per rubare bottiglie di vino fatto in casa e confezionato, salumi e insaccati vari ben appesi al travicello e pronti per il cenone di fine anno. Ma i ladri hanno commesso un secondo errore che ha fatto scoprire immediatamente il furto pur senza riuscire a evitarlo: dopo essere entrati dalla finestra sono però usciti dalla porta, forse perchè con il troppo peso di prosciutti e salami non avrebbero potuto muoversi agilmente. Per precauzione i padroni di casa hanno adottato uno stratagemma, molto semplice ma efficace: un filo legato a bottiglie di vetro vuote che in caso di passaggio cadono e funzionano come allarme. E così è stato ma nonostante l’immediata uscita di casa per verificare il rumore sia dei ladri che delle provviste, non c’era più traccia.

m.m.