Sarzana, 20 dicembre 2017 - Allarme ieri verso le 13,30 per l’incendio del tetto di un’abitazione in via San Gottardo a Sarzana. Secondo i primi accertamento sulle cause del rogo il camino acceso avrebbe provocato il surriscaldamento del tetto, costruito quasi interamente in legno secco e cartacatramata quindi facilmente infiammabile.

In una situazione del genere le fiamme avrebbero potuto allargarsi rapidamente e provocare danni molto ingenti al complesso residenziale e artigianale di via San Gottardo. Per fortuna i vigili del fuoco sono arrivati in tempo, anche grazie all’allarme lanciato da alcune persone che si trovavano nella zona e hanno notato la nuvola di fumo anomala salire dal tetto. Solo in un secondo tempo la stessa proprietaria della casa Elisa Tomaino, sorella del noto pittore Giuliano, si è accorta di quanto stata accadendo e, a sua volta, ha telefonato alla centrale operativa dei vigili del fuoco chiedendo aiuto. Grazie alla tempestività dell’intervento da parte dei pompieri del distaccamento di Sarzana, arrivati nella zona in pochi minuti con due mezzi idonei e una scala aerea, l’incendio è stato completamente domato.

Per i vigili del fuoco, intervenuti con sette uomini, non è stato però semplice riuscire a spengere l’incendio prima che le fiamme raggiungessero altre parti dell’abitazione. Con professionalità i pompieri del distaccamento hanno subito messo in sicurezza le persone che si trovavano all’interno della casa, quindi hanno circoscritto le fiamme che hanno poi spento definitivamente.

Un intervento che ha richiesto oltre tre ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco. Sono poi subito intervenuti i muratori chiamati dalla famiglia Tomaino per provvedere alla riparazione immediata del danno provocato dal fuoco sul tetto della casa. L’abitazione è attigua allo studio dell’artista sarzanese Giuliano Tomaino, nello storico complesso dell’ex Biscottificio Falcinelli, che però non è stato interessato dalle fiamme.