Santo Stefano Magra, 3 settembre 2017 - L’ADDIO a Edoardo Zanardi domani, lunedì, alle 15,30 nella chiesa di Ponzano Madonnetta, a poche centinaia di metri dalla casa dove è cresciuto e viveva con la famiglia. Dopo l’autopsia eseguita dall’anatomopatologa Susanna Gamba, il magistrato incaricato Elisa Loris ieri ha concesso il nulla osta per il funerale.

Da giorni gli amici e tantissime persone vicine alla famiglia fanno la spola con l’obitorio del Sant’Andrea per un saluto al ventiseienne morto all’alba di giovedì mentre andava al lavoro, per portare conforto ai suoi cari. Il giovane, titolare di un panificio al Favaro, mentre era alla guida della sua Punto per andare al lavoro sulla bretella autostradale tra Santo Stefano e La Spezia si è schiantato contro un furgone rimasto senza benzina sulla corsia di sorpasso, fermo e sembra senza segnalatori. Elementi che hanno portato a iscrivere nel registro degli indagati l’autista del mezzo, un tunisino di 37 anni. In segno di lutto e rispetto per la mamma di Edoardo Stefania e dei fratelli Stefano e Diego, la comunità santostefanese ha annullato una serie di iniziative previste nel week end: la festa dell’Unità è stata rimandata al prossimo fine settimana e la festa di fine estate a venerdì 8 al Ristoro nell’aia. m.m.