Sarzana, 17 dicembre 2017 - La galleria del Centro Luna di Sarzana è stata acquistata dalla Igd, Immobiliare Grande Distribuzione, di Bologna. L’operazione rientra in un accordo preliminare sottoscritto dalla società per l’acquisizione di un portafoglio  composto da  gallerie commerciali e un Retail park con un investimento complessivo pari a 200 milioni di euro. I motivi che hanno indotto l’Isd ad acquistare Il Centro Luna  sono diversi, ma tra questi spicca il fatto che la struttura: «È dominante a Sarzana ed offre una destinazione di primaria importanza per l’acquisto di prodotti e servizi alla popolazione in ragione anche della sua ubicazione a ridosso del centro città». Che tradotto starebbe a significare che per la società entrante si tratterebbe di un affare.

Ma gli investimenti dell’immobiliare Grande Distribuzione non finirebbero qui. Nel suo piano di espansione, oltre al Centro Luna di Sarzana, sono stati acquistati anche il centro commerciale Leonardo a Imola, il Centro Lame a Bologna e il Centro La Favorita di Mantova. Fra l’altro come a Sarzana anche in tutti gli immobili acquistati sono presenti ipermercati a marchio Coop dove sono stati  accertati elevati livelli di fatturato. La Igd è uno dei principali player in Italia nel settore immobiliare della grande distribuzione organizzata. Svuiluppa e gestisce centri commerciali su tutto il territorio nazionale e vanta una presenza importante nella distribuzione retail in Romania.

La società è quotata nel segmento Star di borsa italiana ed ha un patrimonio immobiliare valutato al 30 giugno di 2mila e 210 milioni di euro. In Italia ha infatti 25 centri tra Ipermercati e supermercati, 22 tra gallerie commerciali e retail park, un city center e altre ulteriori proprietà. Fra l’altro il gruppo può contare su 14 centri commerciali e un edificio a uso ufficio ubicati in 13 città rumene.

Sulla galleria del Centro Luna resta l’incognita del suo ampliamento. Risale al 2011 circa la volontà dell’ormai ex proprietà del raddoppio della struttura. Secondo un progetto la galleria commerciale avrebbe dovuto passare da 3500 a 7000 metri quadrati. Praticamente un raddoppio degli spazi di vendita. La richiesta di ampliamento era stata avanzata dalla Eurocommercial Properties Srl di Milano. Il progetto era addirittura finito in Conferenza dei Servizi e prevedeva il raddoppio della galleria commerciale, la costruzione di 2 medie strutture commerciali di circa 4000 metri quadrati e di un magazzino per la sistemazione e lo smistamento delle merci dell’Ipercoop. Erano stati previsti anche nuovi parcheggi pubblici: oltre mille posti auto. Un progetto sempre rinviato fino al passaggio di proprietà di questi giorni.