Sarzana, 15 giugno 2017 - Voleva riscuotere subito la vincita di un “grattino” ma la commessa che si trovava al banco in quel momento non aveva i contanti sufficienti per pagarlo. «Torni domattina – gli ha detto – conservi il tagliando e sarà pagato». L’uomo, poi identificato in A.G., 53enne sarzanese già noto alle forze dell’ordine, pretendeva di incassare subito la vincita ed ha cominciato a insultarla pesantemente, poi ha preso una tazzina ancora piena di caffè bollente, le ha lanciato il liquido in pieno volto ed è fuggito.

Sono stati momenti drammatici quelli vissuti l’altra mattina al bar della stazione ferroviaria a Sarzana. La ragazza, una 25enne che lavora da tempo nell’esercizio, urlava per il dolore e la paura. E’ stata subito accompagnata all’ospedale di Sarzana, dove al pronto soccorso è stata medicata per le ustioni, per fortuna lievi, riportate al volto e poi dimessa con prognosi di sette giorni.

Nel frattempo è stato chiesto l’intervento della Polizia di Stato e sul posto sono intervenute le pattuglie del commissariato di Sarzana con gli agenti che hanno avviato le indagini, visto che la giovane barista aveva presentato denuncia. Sono state raccolte una serie di testimonianze e  dalla descrizione dell’uomo i poliziotti sono risaliti in breve tempo  al 53enne sarzanese che è stato denunciato per lesioni.