Foligno, 9 dicembre 2017 - Campioni d'Italia, campioni d'italia, campioni d'Italia. Per la terza volta consecutiva il Tennis Club Prato conquista lo scudetto del tennis femminile a squadre.

La vittoria è arrivata al doppio di spareggio della seconda giornata di gare. Sono state Maria Elena Camerin e Lucrezia Stefanini a dare il punto decisivo alla compagine pratese (6-2 3-6 10-2 a Balducci-Scala) che supera 3-2 il Club Atletico Faenza. Al Palapaternesi di Foligno dopo i primi tre singolari e il doppio il risultato rimaneva in parità.

Nella prima giornata vittoria agevole di Agnese Zucchini (Ca Faenza) contro Lucrezia Stefanini per 6-1 6-2, poi mette tutto in parità Corinna Dentoni che supera 6-4 7-6 Alice Balducci. Nel terzo singolare, sabato, in campo Maria Elena Camerin che in un match bellissimo e di altissimo spessore tecnico riesce ad avere la meglio sulla giovanissima Camilla Scala. Primo set a senso unico per la giocatrice del Tc Prato chiuso 6-2 poi Camerin ha un match point al tie break del secondo set ma non riesce a chiudere con la Scala che conquista il gioco e al terzo set, lottato punto su punto, è brava a rimanere attaccata all'avversaria e a sfruttare un passo falso della romagnola sul 6-5 e conquistare il 2-1 per la formazione biancoazzurra.

A questo punto arriva la sorpresa perché non scende in campo il classico doppio del Tc Prato composto da Camerin e Stefanini in quanto Camerin aveva i crampi e Stefanini non era ancora al meglio. Così non hanno grandi problemi il duo del Ca Faenza, Alice Balducci e Camilla Scala, a mettere di nuovo in parità la sfida grazie alla affermazione per 61 64 sulla coppia Corinna Dentoni e Lisa Piccinetti.

Il punto scudetto è arrivato in tarda serata grazie al colpo di chiusura della veterana, ex giocatrice di Fed Cup, Maria Elena Camerin che è stata senz'altro l'arma in più della compagine laniera dopo il forfait di Martina Trevisan per tutto il campionato.

"Vincere questo scudetto è qualcosa di fantastico - dice Camerin - ci ho creduto fino all'ultimo. Sono esausta ma contenta di quello che sono riuscita a fare per me e per la squadra che è rimasta sempre unita ed ha dimostrato che le affermazioni arrivano solo sacrificandosi tutte insieme. Brava Corinna in singolare a darci il punto dell'1-1 e ancora lei insieme a Lisa a giocare il doppio per darci a me e Lucrezia il tempo di recuperare".

"Per me era l'ottava finale - dice Dentoni - riuscire a vincere lo scudetto per la terza volta di fila e quarto negli ultimi 5 anni è un premio incredibile ai tanti sacrifici che la mia famiglia e tutti quelli che mi sono stati vicini hanno fatto".