Pontedera (Pisa), 23 dicembre 2017 - Il Prato si veste da Babbo Natale e regala alla Viterbese una vittoria (0-2) che va oltre i meriti dell'undici laziale. E' un episodio a condizionare subito il match in maniera negativa: Guglielmelli azzarda un retropassaggio sul quale Alastra scivola toccando di mano. Dalla punizione di seconda in area nasce il tiro di Vandeputte che Orlando tocca di mano. Rosso diretto e rigore che Jefferson trasforma (19').

Nonostante l'inferiorità numerica il Prato tiene testa agli avversari, anche se è costretto a sbilanciarsi in avanti. Così la Viterbese dopo aver colpito un palo con Baldassin raddoppia con un contropiede di Vandeputte poco oltre la mezzora. E' il raddoppio che spegne ogni velleità della squadra di Catalano (poi allontanato dalla panchina) autrice comunque di un secondo tempo audace e terminato addirittura in nove uomini per l'espulsione di Marzorati nei minuti conclusivi.

Sabato prossimo, ultima gara prima della sosta, il Prato è atteso dalla capolista Livorno.

PRATO-VITERBESE 0-2

PRATO (4-3-3): Alastra; Ghidotti (26' st Liurni), Marzorati, Martinelli, Seminara (14' st Badan); Marini, Guglielmelli, Fantacci (43' st Bonetto); Ceccarelli (14' st Tchanturia), Orlando, Piscitella (43' st Rozzi). A. disp: Sarr, Polo, Cecchi, Calzolai, Demoleon, Giannini. All. Catalano.

VITERBESE (4-2-3-1): Iannarilli; Celiento, Atanasov, Sini, Varutti; Baldassin, Di Paolantonio; Vandeputte (21' st Zenuni), Cenciarelli (21' st Peverelli), Mendez (1' st Sane); Jefferson (24' st Razzitti). A disp: Pini, Micheli, Kabashi, Bismark, Mbaye. All. Sottili.

Arbitro: D'Ascanio di Ancona. Marcatori: pt 19' rig. Jefferson, 35' Vandeputte

Note: spettatori 300 circa; espulsi Orlando al 18' pt, il tecnico Catalano al 38' e Marzorati al 41' st; ammoniti: Jefferson, Varutti, Marini, Sini; angoli 3-3.