Prato, 13 gennaio 2018 - Arriva la «Benedetta follia» di Carlo Verdone, in programmazione al cinema Eden. Il ventiseiesimo film del cineasta metà romano metà senese, debutta sul grande schermo preceduto da una (quasi) assillante promozione dello stesso Verdone. Ovunque si parla di questo suo nuovo lavoro che propone una galleria di personaggi femminili interpretati da attrici belle e brave; Lucrezia Lante Delle Rovere, Paola Minaccioni, Maria Pia Calzone ma soprattutto la nuova scoperta del cinema italiano, Ilenia Pastorelli, baciata dalla fortuna dopo essere uscita dalla casa del Grande Fratello 12, approdata da protagonista, al grande successo di «Lo chiamavano Jeeg Robot», vincendo pure anche il David di Donatello.

Forse troppo e troppo velocemente. Tante donne intorno a Guglielmo/Verdone, titolare di un negozio di articoli religiosi e alta moda per cardinali, vescovi e preti.

A scombinare il solito tran tran quotidiano, prima la scoperta del tradimento della moglie con una donna, poi l’arrivo di una aspirante commessa parecchio coatta.

Nelle altre due sale dell’Eden, la conferma del discreto successo di Ridley Scott, «Tutti i soldi del mondo», sul rapimento di Paul Getty III avvenuta a Roma nel luglio del 1973.

Seconda conferma, «Come un gatto in tangenziale» con la convincente coppia, Paola Cortellesi e Antonio Albanese. Divertente la partecipazione della mitica Franca Leosini nel ruolo di se stessa. Nel cast anche Sonia Bergamasco e Claudio Amendola. Riprendono le proiezioni di lingua originale, lunedì 15 con «L’ora più buia», straordinaria performance di Gary Oldman nel difficile ruolo di Winston Churchill.

Siamo nei terribili giorni della seconda guerra mondiale; Il primo ministro inglese è chiamato a decidere se negoziare un trattato di pace con la Germania nazista, oppure continuare il conflitto. Se qualcuno volesse ottenere la patente di «cinefilo» non dovrebbe mancare alla proiezione di uno dei film chiave della storia del cinema; «L’Atalante» di Jean Vigo, in programmazione nella saletta del Centro Pecci per soli due giorni, martedì 16 e mercoledì 17 alle ore 18.15 e 21.30.

Versione in lingua originale con sottotitoli per il capolavoro di un regista morto a soli 29 anni ed entrato nel mito. Gli altri film proposti dal Pecci sono: l’ungherese «Corpo e anima» (13 e 14 gennaio), il cartoon «Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa» di Sergio Manfio (13 e 14), «Alla ricerca di Van Gogh» dal 16 al 21. Attesissimo al Terminale, «Tre manifesti a Ebbing, Missouri» di Martin McDonagh con una strepitosa Frances McDormand fresca di Golden Globe.