Prato, 1 maggio 2017 - A Prato Matteo Renzi stravince le primarie del Pd, dopo lo scrutinio dei voti espressi da 11.545 votanti (erano stati 23.419 nel 2013). Renzi fa il pieno con l'83,46% dei voti, anche se in termini assoluti li dimezza: ne aveva 19mila, adesso ne ha raccolti 9.592. Orlando prende il 13,3% con 1.530 voti, Emiliano il 3,2% con 371 voti.

I quattro delegati pratesi eletti per l'assemblea nazionale del Partito Democratico sono Lorenzo Tinagli, Serena Tropepe, Giovanni Nicolosi e Aurora Castellani. Il quinto delegato, della mozione Orlando, sarà stabilito invece in base alla ripartizione dei resti a livello regionale.

"Il consenso nei confronti di Matteo Renzi è confermato rispetto al 2013 - commenta il segretario provinciale Gabriele Bosi - Siamo soddisfatti per la partecipazione a livello provinciale e ringraziamo i votanti e tutti i volontari, quasi 200 impegnati in 49 seggi, che hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro energia per permettere questo momento di democrazia che da sempre distingue il Pd. Un ringraziamento sentito va anche ai rappresentanti delle tre mozioni congressuali che hanno portato avanti una campagna corretta e sempre concentrata sui contenuti che hanno arricchito il dibattito del partito, senza scadere mai in scontri di natura personale".