Montemurlo, 31 dicembre 2017 - Ancora vandali in azione a Montemurlo. Durante le festività natalizie devastatori senza scrupoli hanno messo a segno due diversi danneggiamenti a pochi metri di distanza l’uno dall’altro.

Sul lato posteriore di Villa Giamari, sede della biblioteca comunale e della ludoteca, è stata rubata una gronda di rame. Un colpo compiuto da malviventi “esperti”, che hanno rubato la gronda per rivenderla sul mercato nero del commercio del rame.

Vandali anche al Centro Giovani, sempre in piazza Don Milani, dove nella notte tra il 26 e 27 dicembre scorsi alcuni sbandati hanno distrutto la cassetta postale in alluminio della Pro Loco, la cui sede si trova all’interno del Centro Giovani. La cassetta delle lettere era stata rimessa a nuovo circa tre mesi fa, in conseguenza di un identico atto vandalico. I criminali hanno poi smurato e lasciato penzolante fuori sede il campanello elettrico del Centro Giovani e hanno forzato e parzialmente staccato la parte inferiore della porta di ingresso al civico 3 (senza peraltro essere riusciti a forzare l'apertura della porta di ingresso).

Danneggiamenti che ora costeranno cari all’amministrazione comunale, che sarà nuovamente costretta a intervenire per ripristinare quanto danneggiato.

“Si tratta di una situazione intollerabile. Solo per riparare i danni compiuti da questa gente senza scrupoli l’amministrazione comunale ogni anno è costretta a utilizzare molte decine di migliaia di euro che potrebbero essere destinate per altre finalità- dice l’assessore al patrimonio, Simone Calamai - Faccio solo un esempio: per riparare i danni del giardino di via Palarciano, dov’è stata divelta la recinzione e danneggiata tutta la gomma dell’area giochi, abbiamo speso 10mila euro. Un vero spreco di soldi pubblici, risorse che potevano essere risparmiate".

Il Comune di Montemurlo per cercare di fermare gli atti di vandalismo nella zona del Centro Giovani e Villa Giamari a breve installerà telecamere di sorveglianza e aumenterà l’illuminazione pubblica per rendere ben visibili tutte le zone del vasto edificio e consentire così una migliore sorveglianza.