Prato, 17 marzo 2017 - Sono stati braccati dai poliziotti delle Volanti e alla fine i due ladri - un marocchino di 28 anni e un albanese di 23 anni, pregiudicati - sono finiti nelle mani degli agenti. La coppia aveva messo a segno, poco dopo la mezzanotte di giovedì, un furto all’interno di un’abitazione di via Paolieri, a Santa Lucia. Peccato per loro sono stati visti dal proprietario mentre stavano arraffando lo zainetto scolastico del figlio ed un altro borsone con tuta da ginnastica, ipod e scarpe sportive. L’uomo ha avvertito dei rumori provenienti da una pertinenza dell’abitazione, alla quale si accede attraverso un cancello esterno: attraverso lo spioncino della porta d’ingresso ha potuto vedere i due due ladri al lavoro, uno dei quali con torcia da minatore fissata sulla fronte.

Con la refurtiva - i due zaini - i malviventi si sono dati alla fuga scavalcando il cancello. Grazie alle testimonianze della donna e del suo compagno, testimone oculare dell’episodio, le Volanti hanno avviato un’ampia battuta di ricerca. I poliziotti hanno trovato vicino alla posta ciclabile le scarpe ed una tuta ginnica, mentre un altro equipaggio ha intercettato i due ladri all’altezza di ponte Datini.Gli agenti sono riusciti a bloccare i due malviventi e a farsi dire dove era stato abbandonato lo zainetto con i libri di scuola del ragazzino. Arrestati su disposizione del magistrato di turno, Lorenzo Boscagli, sono stati arrestati e processati per direttissima al tribunale di Prato.