Carmignano (Prato), 5 settembre 2017 – Sequestrato dalla Polizia municipale un furgone carico di sacchi neri contenenti scarti tessili. L'intervento degli agenti è avvenuto sabato mattina in via Montefortini a Comeana, al confine con Signa. In totale sono stati sequestrati undici sacchi, per un peso complessivo di circa 385 chili.

Il controllo è scattato in seguito alla segnalazione di alcuni cittadini, che avevano notato un uomo mentre stava scaricando dal suo furgone dei grossi sacchi neri. Il conducente del mezzo, resosi conto di essere stato scoperto, ha ben pensato di riprendere i rifiuti che aveva appena abbandonato in un campo e di caricarli nuovamente sul suo veicolo, per poi darsi alla fuga. Il furgone è stato abbandonato poco distante, mentre il conducente ha fatto perdere le sue tracce scappando a piedi. All’interno del veicolo gli agenti di piazza Matteotti hanno ritrovato gli undici sacchi neri, ma del proprietario non c’era nessuna traccia. Il presunto colpevole è stato identificato lunedì 4 settembre: si tratta di un uomo di etnia cinese.

Il mezzo, così come i sacchi contenenti i rifiuti tessili, sono stati sottoposti a sequestro penale. Il conducente del furgone sarà denunciato. “Ringrazio i cittadini che hanno segnalato l’illecito – commenta il sindaco Edoardo Prestanti – e la Polizia municipale per l’ottimo lavoro svolto, la collaborazione tra istituzioni e cittadinanza è fondamentale. Quello dell’abbandono illecito dei rifiuti è un fenomeno purtroppo dilagante, ma che intendiamo contrastare con forza. E lo abbiamo ripetuto a gran voce anche nel corso del vertice interprovinciale che si è tenuto poco più di un mese fa in Prefettura a Firenze”.

L’attenzione della Polizia municipale sul fenomeno resta dunque altissima “Sia per salvaguardare l’ambiente che ci circonda e mantenere il decoro del territorio – prosegue Prestanti -, che per garantire il rispetto delle regole, della legalità e tutelare tutte quelle aziende che lavorano seguendo le norme vigenti”.