Prato, 13 agosto 2017 - Buone notizie per i pendolari della tratta Prato-Bologna. Dall’11 settembre migliorerà l’offerta ferroviaria grazie ad una accordo tra la Regione Toscana con l’Emilia Romagna - condiviso con Trenitalia - che prevede l’istituzione di nuove corse e il prolungamento di quelle esistenti che ad oggi non percorrono per intero la tratta, portando i treni a percorrere ogni giorno 120 km in più rispetto ad oggi. Alla base della decisione, condivisa dalle due Regioni, c’è la volontà di creare relazioni più forti tra Prato e Bologna, venendo incontro alle richieste dell’utenza, e quella di privilegiare i collegamenti diretti nelle fasce più utilizzate dai pendolari. Nasce da qui la prosecuzione delle percorrenze e la creazione dei collegamenti diretti.

In particolare due nuovi treni partiranno da Prato centrale in direzione Bologna: il primo alle 6.40, il secondo alle 8.40. In direzione opposta verrà istituito un nuovo treno da Bologna a Prato centrale, con partenza dal capoluogo emiliano alle 7.10. In particolare questo treno permetterà di servire le aree industriali intorno a Pianoro in una fascia oraria finora sguarnita di collegamenti ferroviari. Nella fascia serale sarà prolungata fino a Prato centrale la corsa del regionale 6531 che parte da Bologna alle 22.10. Finora terminava a San Benedetto Val di Sambro dove giungeva alle 22.51. Dall’11 settembre proseguirà invece fino a Prato centrale, permettendo quindi ai viaggiatori di raggiungere la Toscana anche in tarda serata, visto che i collegamenti terminano alle 21.30.

La corsa di ritorno serale da San Benedetto val di Sambro a Bologna delle 22.59 - treno 6592, con utenza quasi nulla - verrà invece soppressa, e la sua funzione verrà assolta dal regionale 11634, in partenza da Firenze SMN alle 22.23 per Bologna centrale, cui verranno assegnate anche le fermate di Grizzana, Monzuno e Pianoro. Coloro che utilizzavano il treno 6583 che partiva alle 8.14 da Vernio verso Firenze Campo di Marte, dall’11 settembre potranno salire su quello che partirà da Bologna alle 7.10, mentre la possibilità di proseguire verso Firenze sarà garantita dallo stesso 6583 che avrà origine da Prato verso Firenze Campo Marte, con le stesse fermate che effettua oggi. Intanto fino al 26 agosto resta sospesa la circolazione dei treni sulla linea Prato-Bologna per i lavori di manutenzione straordinaria fra le stazioni di Pianoro e Vernio.