Prato, 20 marzo 2017 - A Officina Giovani in scena una commedia esilarante nell’ambito della rassegna On stage Teatro, che si svolge con successo da gennaio ogni mercoledì sera e terminerà a fine marzo. Mercoledì 22 marzo, alle 21.30 (ingresso libero), la compagnia Ottone Teatro porterà sul palco di Officina "Il medico per forza", omaggio a Molière. Proseguendo nel percorso di ricerca sulla lingua toscana e le tradizioni contadine, la compagnia ha riletto e adattato una delle opere più recitate del grande commediografo francese. Si tratta di una farsa esilarante e ben congegnata che prende spunto dalla volontà di una moglie maltrattata, Giovanna, di vendicarsi del proprio marito Stenterello.

La donna riesce a far credere a Gosto e Bastiano (due ingenui servitori del Conte Ubaldo) che il marito, dietro l'apparenza di un semplice contadino, è in realtà un gran dottore, solo che per ammettere questa identità ha bisogno di una vigorosa scarica di legnate. Costretto dunque con la forza il finto medico viene condotto al capezzale di Lisetta, figlia del conte Ubaldo, per guarirla da una grave quanto strana malattia."Il Medico per forza", nell’allestimento della compagnia Ottone Teatro, mantiene alcune figure tradizionali della commedia dell'arte: il vecchio brontolone, il contadino furbo e fannullone, la servetta invadente e pettegola, fino alle figure classiche degli innamorati, immergendo la vicenda in un contesto contadino. Anche la scelta delle musiche ha privilegiato brani e canzoni del repertorio tradizionale toscano, fatto di stornelli, ninne nanne e canti della terra. Recitato con un ritmo incalzante, alternando giochi di parole a lazzi e frizzi tipici della commedia dell'arte, "Il Medico per forza" trascina lo spettatore in un vortice di risate e di allegria. L'evento è ad ingresso libero. Per informazioni: portalegiovani.prato.it/home; Fb: Officina Giovani; Twitter: @officinagiovani