Prato, 10 febbraio 2018 - I carabinieri di Prato hanno arrestato due latitanti cinesi, un uomo di 29 anni e una donna di 33 anni, colpiti da due ordini di carcerazione emessi rispettivamente dal tribunale di Rimini e dal tribunale di Padova. In particolare l'uomo deve scontare una condanna a 3 anni e 7 mesi di reclusione per estorsione, mentre la donna a 3 anni e 2 mesi per reati legati agli stupefacenti.

I due sono stati fermati in nella zona di via Zarini a bordo di una Bmw di grossa cilindrata ed al momento del controllo hanno esibito documenti falsi che insospettivano i militari dell'Arma e li portavano ad approfondire gli accertamenti sulla loro reale identità, scoprendo che si trattava di due latitanti in cerca di rifugio a Prato presso dei connazionali. I due arrestati sono stati portati nel carcere di Prato.